Archivi tag: foreste

Monte Viglio con le prime nevi invernali

mti-simbruini-mte-viglio-veduta-4-rcrlb

Il Monte Viglio con le prime nevi della stagione. Amato e assai frequentato dagli escursionisti romani, il Viglio è, con i suoi 2156 m. s.l.m, la vetta principale dei Monti Simbruini, nel cuore della faggeta più grande d’Europa.

Annunci

Panorama tardo autunnale dal Monte Tarino

Mti Simbruini-Mte  Tarino, panorama 1 RCRLB

Situata nel cuore dei Monti Simbruini, la vetta del Tarino è la più selvaggia del gruppo e dona un panorama magnifico su una vasta porzione dell’Appennino Centrale. Spiccano soprattutto le immense faggete che si diramano in ogni direzione, offrendo uno spettacolo grandioso.


Faggeta simbruina presso Fonte Moscosa

Faggeta presso Fonte Moscosa

Le faggete dei Monti Simbruini, nell’Alta Valle dell’Aniene, possiedono un grande fascino. Fitte e maestose, costituiscono, assieme a quelle dei contigui Ernici, una delle aree di faggio più estese d’Europa. In autunno si può ammirare il magnifico foliage delle foreste dei Simbruini, arricchito anche dalla presenza di aceri e carpini.


Panorama dal Monte Cerella

Panorama dal Monte Cerella

Lo splendido panorama dal Monte Cerella, una delle maggiori elevazioni dei Monti Prenestini. Ci troviamo nel cuore del Lazio, a poca distanza dal borgo di Guadagnolo e dal suggestivo Santuario della Mentorella: dinnanzi a noi appare lo straordinario paesaggio delle valli del Giovenzano e dell’Aniene, con i loro monti ricoperti da foreste e punteggiati da borghi medievali.


Faggeta sui Monti Lepini presso il Monte Erdigheta

Bosco presso Pian della Faggeta

E’ poco noto ma il Lazio è terra di vaste foreste, soprattutto faggete e leccete. Qui siamo sui Monti Lepini a poca distanza dall’altopiano carsico di Pian della Faggeta, ove monumentali boschi di faggio danno vita a paesaggi misteriosi e affascinanti.


Certosa di Trisulti

Certosa di Trisulti-Veduta da San Nicola

Una splendida veduta della Certosa di Trisulti dal piazzale dell’ormai abbandonato Monastero di San Nicola. Il possente complesso certosino appare come un gioiello incastonato nelle foreste dei Monti Ernici, ai piedi delle vette della Monna e della Rotonaria. Misteri sapienziali avvolgono questo luogo sacro e magnifico: per saperne di più si faccia riferimento alla nostra guida “Lazio. I luoghi del mistero e dell’insolito“.