Archivi categoria: Avvisi ai lettori

Il progetto “BORGHI e PAESAGGI ROMANTICI DELLA TUSCIA”

IL PROGETTO

La pagina Facebook “Borghi e Paesaggi Romantici della Tuscia” è un progetto ideato dallo scrittore e foto-documentarista Luca Bellincioni, autore anche del blog Itinerari Laziali nonché di articoli e guide su tutto il territorio regionale e in genere sul Centro-Italia.

Si tratta di una sorta di “diario fotografico” volto a raccontare il territorio, spesso quello sconosciuto o meno noto, portandone a conoscenza le bellezze, lo stile di vita, i suoi prodotti e le aziende che vi lavorano negli ambiti dell’agricoltura, dell’artigianato, del piccolo commercio, della ristorazione e della ricettività.

Gli obiettivi della pagina sono molteplici:

  • promuovere e valorizzare sul web gli aspetti storici, artistici ed ambientali dei borghi della Tuscia – romana, viterbese, orvietana e grossetana – che si distinguono per un’alta integrità/qualità urbanistica e paesaggistica (cfr. Parametri di selezione);
  • suggerire agli utenti una vera e propria “Strada Romantica della Tuscia” avendo come target un turismo colto e molto esigente, a carattere culturale ed enogastronomico;
  • diffondere sul territorio una “cultura del bello” e della tutela dei centri storici e del paesaggio.

I BORGHİ SELEZIONATI

Il progetto, a carattere bioregionale, si concentra sui piccoli centri di poche migliaia di abitanti (cfr. Parametri di selezione), in molti casi ignorati dalle rotte turistiche e spesso privi delle risorse e delle competenze per autopromuoversi.
Sono inclusi sia capoluoghi comunali sia frazioni (tavolta davvero un “pugno di case”) di particolare interesse e bellezza. Sono esclusi invece i capoluoghi provinciali e i paesi assimilabili – per dimensioni e popolamento – a vere e proprie cittadine.

I borghi finora selezionati sono i seguenti:

  • Sasso (fraz. Cerveteri)
  • Ceri (fraz. Cerveteri)
  • Santa Maria di Galeria-Galeria Antica (fraz. Roma)
  • Trevignano Romano
  • Calcata
  • Civitella Cesi (fraz. Blera)
  • Barbarano Romano
  • Vejano
  • Bassano in Teverina
  • Bomarzo
  • Vitorchiano
  • Montecalvello (fraz. Viterbo)
  • Roccalvecce (fraz. Viterbo)
  • Celleno Vecchia (fraz. Celleno)
  • Civitella d’Agliano
  • Castiglione in Teverina
  • Civita di Bagnoregio (fraz. di Bagnoregio)
  • Marta
  • Bolsena
  • Grotte di Castro
  • Pianiano (fraz. Cellere)
  • Torre Alfina (fraz. Acquapendente)
  • Proceno
  • Centeno (fraz. Proceno)
  • Trevinano (fraz. Acquapendente)
  • Benano (fraz. Orvieto)
  • Porano
  • Allerona
  • Pitigliano
  • Sorano
  • Sovana (fraz. Sorano)

I PARAMETRI Dİ SELEZIONE

1-Popolazione:

  • minore a 7000 abitanti.

2-Decoro urbano:

  • Assenza o presenza episodica di elementi deturpanti sulle abitazioni del borgo, come strutture di plastica o alluminio oppure paraboliche e condizionatori sulle facciate.
  • Presenza di una pavimentazione in basoli, ciottoli o pietra e non in asfalto.

3-Paesaggio e urbanistica:

  • Assenza intorno al borgo di impianti energetici, siti industriali e infrastrutture tali da alterare o addirittura stravolgere il paesaggio nei suo complesso o alcuni suoi tratti significativi e peculiari.
  • Assenza di evidenti fenomeni di “urban sprawl” nel paesaggio circostante e visibili dal borgo.
  • Integrità del profilo urbano storico, privo di pesanti intromissioni incongrue moderne.

4-Fruibilità

  • Possibilità di accesso pubblico (non privatizzato).
  • Pedonalizzazione almeno parziale del centro storico.
  • Eventuale presenza di passeggiate, sentieri segnati e piste ciclabili nel territorio intorno al paese.

COME ENTRARE A FAR PARTE Dİ “BORGHI E PAESAGGI ROMANTICI”

Qualsiasi pro-loco, comitato o amministrazione comunale di località non incluse nella lista volesse favorire della promozione turistica in questa pagina, e quindi entrare a far parte del progetto “Borghi e paesaggi romantici della Tuscia”, può candidarsi contattandoci. La candidatura sarà valutata secondo i suddetti parametri.

https://www.facebook.com/Borghi-e-Paesaggi-Romantici-della-Tuscia-112324696934700/


Lazio. I luoghi del mistero e dell’insolito (2019) – NUOVA EDIZIONE

Il Lazio è regione dai mille paesaggi e dall’antichissima presenza umana, ricca di storia, arte e natura. E’ una terra dalle emozioni al contempo profonde e “sottili”, estremamente eterogenea e in larga parte ancora sconosciuta ai più: lontana, nel complesso, dai facili e banali stereotipi del turismo moderno. Esiste poi un Lazio affascinante e inesplorato, spesso ignorato dai tour operator e dalle riviste patinate, che non mancherà di sorprendere il viaggiatore curioso e avventuroso. Isole galleggianti e laghi fantasma, paesaggi fantastici e romantici, impronte di santi, demoni e miscredenti, simboli e chiese templari. Poi ancora, presenze spettrali e avvistamenti UFO, castelli perduti e città morte, voragini impressionanti e grotte arcane, acropoli ciclopiche, dimore filosofali e percorsi iniziatici scolpiti nella roccia, bunker antiatomici e basi militari segrete. Queste sono solo alcune delle suggestioni del Lazio “misterioso e insolito”, che in questa guida – completamente riscritta rispetto alla prima edizione – sveleremo al lettore

ACQUISTALO ORA!

 

 


Tramonto sabino da Mompeo

Mompeo-Tramonto 1 RCRLB

Con questo bellissimo tramonto sabino da Mompeo e con l’inconfondibile profilo del Soratte, “Itinerari Laziali” vi ringrazia per l’attenzione dedicata al nostro lavoro e vi augura un felice anno nuovo! Il 2017 è stato l’anno di un grande traguardo raggiunto e superato, i 300000 contatti, ed è un risultato straordinario per un blog come il nostro, libero e indipendente, privo di ogni sostegno economico dalle istituzioni o dai privati. Il nostro obiettivo è quello di promuovere un turismo sano e di qualità sul territorio del Lazio e delle aree limitrofe, avendo come base di partenza l’immenso bacino d’utenza di Roma ma anche puntando sul resto dell’Italia e sui Paese esteri, che sempre più paiono affascinati ed attratti dalla riscoperta delle meraviglie storiche, artistiche e paesaggistiche della nostra magnifica regione. E i numeri che noi registriamo, con visite provenienti da ogni parte del mondo, sembrano confermare questo trend positivo. Continuare a seguirci e buon 2018!


Buon Natale da Roma

Roma-Gianicolo, panorama al tramonto 5 RCRLB

“Itinerari Laziali” vi augura Buon Natale con questa vista immortale su Roma in un fascinoso tramonto invernale puntinato dagli immancabili storni.


Appena fuori dal Lazio-Itinerari bioregionali

Con la nuova rubrica “Appena fuori da Lazio” confermiamo e anzi rafforziamo l’approccio “bio-regionalistico” del nostro blog. Come sappiamo, i confini amministrativi “separano” spesso aree omogenee dal punto di vista culturale, ambientale e a volte addirittura turistico. E nel Lazio, regione “artificiale”, ciò è ancor più evidente, con territori uniti insieme o separati soltanto da un vincolo burocratico: pensiamo infatti alla Sabina Reatina, fortemente legata sì a Roma ma anche alla contigua Umbria; oppure al caso inverso di Orvieto e del Basso Orvietano, rivolti al Viterbese, o ancora al Sud Pontino, che da Terracina a Scauri costituisce un pezzo di Campania trapiantato nel Lazio; o infine al Cicolano, “terra di mezzo” fra Abruzzo e Reatino.

Uno sguardo sciolto dai confini amministrativi ci consente dunque di tracciare itinerari bio-regionali per zone omogenee, cosa che avviene già nei taccuini dei viaggiatori più colti e consapevoli (soprattutto stranieri) ma che stenta ad attuarsi a livello politico sempre per questioni puramente burocratiche che implicano difficoltà nel creare reti interregionali che possano offrire servizi appunto omogenei nei confronti del turista (ad esempio riguardo alla questione dei trasporti). Lascia ben sperare a tal proposito il recente accordo fra i Comuni di Orvieto, Bolsena e Bagnoregio che a quanto pare hanno deciso di fare squadra con un patto di collaborazione che è stato ribattezzato l’”Alleanza della Bellezza”.

L’obiettivo della nuova rubrica è duplice: da un lato, come già detto, proporre itinerari per aree omogenee valorizzando le zone “di confine” che sono spesso nel Lazio le più belle e a più alto potenziale nell’ambito del turismo di qualità; dall’altro catalizzare il bacino d’utenza di Roma, immenso e non pienamente sfruttato, segnalando itinerari in tutte le direzioni che possano prevedere non già il consueto “mordi e fuggi” dell’uscita domenicale bensì che suggeriscano soggiorni più lunghi.

In questa rubrica troverete insomma articoli o semplici foto che descrivono luoghi che si trovano nelle regioni circostanti il Lazio, comunque a poca distanza dal confine regionale, od itinerari che partendo dal Lazio includono tuttavia queste località.

La speranza è sempre quella di offrire contenuti utili e sempre più ricchi ai nostri lettori. Continuate a seguirci!


Un pensiero per le vittime del sisma del 18 gennaio

mti-della-laga-campagna-fra-amatrice-e-campotosto-2-rcrlb

Un pensiero per le vittime e per chi ha perso tutto nel sisma che il 18 gennaio è tornato a colpire duramente il nostro Appennino. Lutti e distruzioni immani ormai caratterizzano le genti e i luoghi di quest’angolo stupendo quanto sfortunato d’Italia. La foto descrive il meraviglioso territorio fra Amatrice e Campotosto, ove è stato l’epicentro, nella speranza che proprio l’incontaminata bellezza del paesaggio sarà la molla per far risorgere le montagne fra Abruzzo, Lazio, Umbria e Marche.


Auguri di Buon Anno da Bassano in Teverina

Bassano in Teverina-Presepe vivente 1 RCRLB.JPG

Fino all’Epifania, il piccolo ed incantevole borgo medievale di Bassano in Teverina farà da cornice naturale ad un presepe vivente fra i più suggestivi della Tuscia. Con questa immagine auguriamo ai nostri lettori un felice anno nuovo. 


Solidarietà agli sfollati del sisma di ottobre 2016

Dopo la tragedia che ha colpito Amatrice e la Valle del Tronto ad agosto, torniamo a manifestare tutta la nostra solidarietà alle vittime di questa nuova catastrofe che ha colpito altri luoghi splendidi come Norcia, Castelluccio, Visso ed Ussita, oltre alle innumerevoli loro frazioni e agli altri centri. L’auspicio è che si ricostruisca dov’era e com’era e in tempi non troppo lontani, sperando innanzi tutto che l’incubo delle scosse finisca quanto prima.


Cordoglio e solidarietà per le vittime del terremoto di Accumoli-Amatrice-Arquata

Esprimiamo cordoglio e solidarietà per le vittime del disastroso terremoto nell’Amatriciano-Piceno. Auspichiamo che il Governo rimanga vicino a chi ha perso tutto nel giro di pochi minuti, assicurando gli aiuti necessari sia ora nel momento dell’emergenza che nei prossimi tempi. Siamo sicuri che i paesi della Conca di Amatrice e della Valle del Tronto, ossia di uno dei territori più belli degli Appennini, se non lasciati soli, sapranno risollevarsi grazie alla civiltá, serietà e laboriositá che li contraddistingue da sempre.

Luca Bellincioni e Daniela Cortiglia


Spiaggia di Capoportiere presso Latina

Litorale Pontino-Spiaggia di Capoportiere RCRLB

La bella spiaggia di Capoportiere, a poca distanza da Latina e dal Lago di Fogliano. Sullo sfondo la sagoma inconfondibile del Circeo. Con questa immagine così solare salutiamo i nostri lettori augurandogli un buon Ferragosto. Anche il nostro blog va “in vacanza”: ci rivediamo a fine mese!


Le foto dei lettori

Con le suggestive fotografie di Susy Toma inauguriamo questa nuova sezione dedicata alle immagini inviate da voi. Nello spazio  “Le foto dei lettori” ci farà piacere mettere in evidenza i vostri scatti che descrivono luoghi e territori del Lazio… magari fotografati dopo aver letto i nostri articoli! Del resto il duplice obiettivo del nostro blog (sempre più simile ad una rivista on line, come avrete potuto constatare) è da un lato quello di condividere le bellezze monumentali, naturali, paesaggistiche della nostra regione, e dall’altro quello di spingere i neofiti alla loro scoperta dal vero recandosi direttamente sul posto… Nella consapevolezza che vivere e godere il territorio contribuisce a controllarlo, a renderlo fruibile e quindi a salvaguardarlo.

Continuate a seguirci!

Gli Autori


“Il Lazio dei misteri” cambia nome!

“Il Lazio dei misteri” cambia nome: ora si chiama “Itinerari Laziali”! Un nome meno “interessante”, forse, ma più rispondente a quello che sta diventando il taglio del nostro blog. Il vecchio titolo ci sembrava ristretto, in quanto proponiamo sempre più itinerari che presentano contenuti di ampio respiro tematico, evidenziando una grande attenzione alla salvaguardia e alla valorizzazione del territorio. Che i nostri lettori “della prima ora” stiano tranquilli: rimarrà comunque un occhio di riguardo per le tematiche relative al mistero e all’archeologia di frontiera…

Inoltre, l’aggiunta “e dintorni” al sottotitolo è data dal fatto che alcuni nostri itinerari già “sconfinano” nelle regioni limitrofe, in un’ottica di bio-regionalismo che va al di là delle fittizie barriere amministrative odierne. Auspichiamo quindi che il nostro lavoro possa contribuire ad una maggiore presa di consapevolezza della complessità culturale dell’attuale “regione-Lazio” e allo studio più approfondito delle sue diverse realtà locali.

Continuate a seguirci!

Gli Autori


Lazio senza tempo

Alla pagina Facebook “Lazio senza tempo” potete ammirare un’intensa galleria dedicata alle immagini che ritraggono aspetti antichi della regione: nei paesaggi, negli scorci dei centri storici, nelle vedute di borghi e città…

Gregge alla quercia di Poggio Mirteto

Buona visione!


Precisazione sulla pubblicità ne “Il Lazio dei misteri”

Cari lettori, come avrete notato, da alcune settimane sono comparse sul nostro blog svariate pubblicità, spesso fra l’altro di dubbio gusto. Teniamo a precisare che NON SI TRATTA DI UNA NOSTRA SCELTA, bensì è WordPress che ci ha imposto questa prepotenza. Infatti, quando un blog ospitato da tale piattaforma raggiunge un alto indice di gradimento – come accaduto al nostro, e di ciò vi ringraziamo – automaticamente vengono inserite pubblicità senza purtroppo alcun permesso da parte degli autori e senza che essi guadagnino nemmeno un centesimo. Cercheremo pertanto di eliminare questi spot che nulla hanno a che fare con i contenuti e con gli obiettivi de Il Lazio dei misteri.

Grazie come sempre della vostra attenzione e scusate l’inconveniente…

A presto con un nuovo itinerario!

Gli Autori