Archivi tag: centri storici

Nel borgo di Picinisco

Picinisco-Scorcio nel borgo con murale 1 RCRLB

Uno scorcio delizioso nel panoramico borgo di Picinisco.


Palazzine nel borgo di Ventotene

Ventotene-Scorcio del borgo 1 RCRLB

Isola dall’indiscusso fascino, famosa per aver ispirato il “Manifesto di Ventotene” di Ernesto Rossi e Altiero Spinelli, Ventotene ospita un coloratissimo borgo marinaresco, che – lontano dalla cultura architettonica laziale – ripropone stilemi e soluzioni tipiche della Campania borbonica.


Le case di Calcata in tramonto estivo

Calcata-Scorcio di case 1 RCRLB

Le case del pittoresco borgo di Calcata Vecchia – noto come il “paese delle streghe” – in un pallido tramonto estivo… Per saperne di più: “Lazio. I luoghi del mistero e dell’insolito”.


Vicolo a Blera

Blera-Vicolo 1 RCRLB

Un vicolo fiorito a Blera, in una tranquilla giornata estiva.


Su Via delle torri a Tarquinia

Tarquinia-Via delle torri, scorcio 2 RCRLB

Uno scorcio degli edifici medievali di Via delle torri, uno degli angoli più suggestivi di Tarquinia, centro storico da assaporare con calma ed attenzione ai particolari. Per saperne di più: “Lazio. I luoghi del mistero e dell’insolito”.


Zagarolo-Porta di San Martino

Zagarolo-Porta S. Martino RCRLB

Ingiustamente sottovalutato per decenni, il centro storico di Zagarolo è ricco di elementi artistici barocchi di alto livello: vi invitiamo a riscoprirlo!


Montasola-Porta del borgo

Montasola-Porta del borgo 1 RCRLB

La porta principale d’accesso al piccolissimo borgo di Montasola, affiancata da un torrione circolare. Questo villaggio “di poggio” – che tradisce l’origine quale castrum altomedievale – domina le dolci colline e i verdi monti della Sabina, regalando un panorama mozzafiato.


Chia-Casa nel borgo

Chia-Casa nel borgo 1 RCRAO

Una deliziosa, antica casa nel borgo medievale di Chia, “a balcone” sulla Valle del Tevere.


Roma-Fontana degli artisti in Via Margutta

Roma-Via Margutta, Fontana degli artisti 1 RCRLB

La bella Fontana degli artisti, opera di Pietro Lombardi del 1927, situata nella suggestiva Via Margutta a Roma, considerata appunto la “via dell’arte” per eccellenza a Roma fin dal Seicento.


La maestà di Trinità dei Monti

Roma-Piazza di Spagna, Scalinata di Trinità dei Monti 1 RCRLB

L’immortale bellezza della scenografica scalinata di Trinità dei Monti a Roma…


Fra i vicoli di Atina

Atina-Vicolo nel borgo 1 RCRLB

Assai piacevole è passeggiare per i vicoli di Atina, che rivelano notevoli influssi abruzzesi sia nell’architettura sia nei dettagli scultorei e artigianali (stemmi, portali, ecc…): un centro storico che spesso regala edifici di notevole rilievo e che va scoperto con la calma che caratterizza il visitatore curioso.


Scorcio crepuscolare a Tarquinia

Uno scorcio al crepuscolo di autentico sapore “medievale” a Tarquinia, nei pressi della Chiesa di San Pancrazio, dominato da una delle tante torri della città.

Ai piedi delle mura di Vitorchiano

Le affascinanti ed intatte mura di Vitorchiano, bellissimo borgo alle porte di Viterbo, immerso in una natura lussureggiante.


Porta nelle mura di Roccantica

Roccantica-Porta medievale 1 RCRLB.jpg

Una delle porte che si aprono nelle mura di Roccantica, delizioso borgo della Sabina Tiberina, affacciato su un paesaggio di dolci colline.


Vicolo con palazzo padronale a Sermugnano

Sermugnano-Vicolo 1 RCRLB

Sermugnano, microcosmo al confine tra Tuscia Viterbese ed Orvietana, è il cuore del cosiddetto “piccolo Chianti del Lazio”: una zona agricola di altissimo pregio, caratterizzata da un paesaggio tradizionale con colture promiscue, ove spiccano gli splendidi vigneti da cui si ricavano Grechetto, Orvieto e altre qualità di vini. Siamo nella parte più a nord della Teverina, zona nota per la presenza della magnifica Civita di Bagnoregio, ma che vale la pena esplorare con calma, magari in un week end, scoprendo i molti altri borghi disseminati su queste pittoresche colline vulcaniche. Ottobre è uno dei momenti migliori per visitare la Teverina Viterbese, complici il clima mite, il foliage delle viti, gli eventi legati ai prodotti tipici. Per approfondimenti si consiglia il nostro itinerario sui Borghi e paesaggi segreti della Tuscia: https://illaziodeimisteri.wordpress.com/2013/03/18/464/ e https://illaziodeimisteri.wordpress.com/2015/02/22/castiglione-in-teverina-piccola-capitale-del-vino-del-lazio/ .


Vicolo con casa-torre a Sermoneta

Sermoneta-Vicolo con casa-torre 1 RCRLB.JPG

Un caratteristico vicolo a Sermoneta, su cui svetta una casa-torre.


Marta-Vicolo Arcaccio

Marta-Vicolo Arcaccio 1 RCRLB.JPG

Un bel “supportico” nel borgo di Marta, sul Lago di Bolsena: si tratta di una tipologia architettonica non molto diffusa nei piccoli paesi della Tuscia, che qui crea un angolo di particolare suggestione.


Acquapendente, sulla Via Francigena

Acquapendente-Scorcio con Torre del Barbarossa 1 RCRLB.JPG

L’eleganza formale di Acquapendente, cittadina sviluppatasi nel Medioevo sulla Via Francigena. Famosa per la Basilica del Santo Sepolcro, con la sua magnifica cripta romanica, è il primo centro del Lazio che si incontra provando da nord sulla Via Cassia.


Orte-Vicolo notturno in Contrada San Biagio durante l’Ottava Medievale

Orte-Vicolo notturno a S. Biagio RCRLB.JPG

Un pittoresco vicolo di Orte in contrada San Biagio durante l’Ottava Medievale.


Velletri-Iscrizione su Porta Napoli

Velletri-Porta Napoli, iscrizione 1 RCRLB

Una storica iscrizione che campeggia sulla monumentale Porta Napoletana (XVI sec.), a Velletri, cosiddetta perché da qui partiva la strada per i confini meridionali dello Stato Pontificio e quindi per Napoli: questa scritta testimonia come entrando nella città da sud si dovesse un tempo pagare un dazio.